L01

CLAUDIO CONTARIN – DIARIO

claudio1

La sera dell'8 febbraio 2008 i sogni di quattro giovani si spegnevano improvvisamente a causa di un tragico incidente stradale avvenuto a Camisano Vicentino  Questi i loro nomi:

Claudio - Matteo - Riccardo - Francesco

Claudio ci ha lasciato un diario che i loro genitori ci hanno gentilmente permesso di sfogliare.

"Quella tenerezza con cui Claudio comunicava ogni giorno con il suo Signore, non riesco più a levarmela dalla testa..." (dalla Presentazione di Mons. Lodovico Furian)

 

claudio4a

credo"

".....ma so che la cosa che tu Angelo mio
vuoi veramente è che venga da Dio con te mano nella mano.
E io vorrò impegnarmi......aiutami ancora ti voglio davvero tanto bene."


"Anche quando tutto è perduto , credi.
Perchè a Dio tutto è possibile
anche risorgere i morti!
Guarda nel tuo cuore e parlane con Dio
fagli vedere la tua fede....
"...la tua fede ti ha salvato, va in pace..." ( Gesù )


"..lo so che puoi sentirmi nei pensieri miei
ascolta quello che ho da dirti
qui nel cuore mio.."


"..so che non sono solo,
e che anche quando sono solo
so che non sono solo
Invece di lamentarsi bisogna guardare le cose che abbiamo ,
grandi sentimenti come l'amore, gli amici magari non li troviamo subito.
Ma quando li troveremo saranno i più grandi di quelli degli altri.
Lo so che non sono solo."

 

Estate 2011

I partecipanti ad un campo estivo tenutosi a Borca di Cadore hanno approfondito la conoscenza della spiritualità di Claudio Contarin leggendo il suo Diario we commentandolo nel corso degli incontri di gruppo. Ha contribuito in modo diretto anche il papà di Claudio, Alberto Contarin, che ha raccontato la sua testimonianza di genitore. Al termine di questa esperienza i giovani partecipanti hanno offerto, attraverso il sig. Alberto Contarin, un contributo libero per opere di bene, come ringraziamento per le copie del Diario ricevute. Alberto Contarin ha consegnato la somma a Radio Oreb affinchè sia sostenuto il progetto missionario Pro Burundi.


 


Carissimi..voglio che possiate leggere il prezioso diario di Claudio Contarin..non e' in vendita nelle librerie..
a noi ce lo sta gentilmente inviando la nostra Radio Oreb. Poi don Emanuele e Raffaella alla radio da giorni ci stanno donando forti emozioni e gioia leggendone alcune pagine.
Troppo spesso i media ci fanno conoscere i giovani solo attraverso messaggi negativi ed invece in tanti luoghi vivono nel nascondimento: tanti Angeli come Claudio, che pur essendo un ragazzo "normale" che giocava a calcio e andava in discoteca e aveva tanti amici, aveva un rapporto epistolare e spirituale con il Cielo.
E' un diario preziosissimo un messaggio d'amore a Gesu' e Maria per tutti i giovani e per tutti noi.  

Le mamme Rose



Spesso, guardandosi intorno, le persone si interrogano: che fine ha fatto la fede nei giovani d’oggi? La risposta è difficile da individuare, tuttavia accade in rare circostanze che essa si offra agli occhi del mondo: esistono ragazzi che, pur apparendo uguali a tanti altri, nascondono dentro di sé una fede smisurata. È questo il caso di Claudio Contarin, giovane vicentino rimasto vittima di un incidente automobilistico la notte di venerdì 8 febbraio 2008 assieme a tre coetanei. I genitori di Claudio, dopo la sua morte, attraverso il suo diario, hanno scoperto un lato del figlio fino ad allora rimasto celato in una piega della sua esistenza a loro inaccessibile: un personale rapporto con Dio e con i Santi. È partito quindi proprio da loro il progetto di pubblicazione del Diario di Claudio, che adesso verrà ripreso e riproposto in occasione del Natale in una nuova riedizione curata da Radio Oreb in collaborazione con Radio Vigiova. Si è deciso, infatti, di cogliere l’occasione di riportare questa testimonianza di incommensurabile valore, in un periodo in cui la fede sembra vacillare sempre di più nelle nuove generazioni, per ricordare che ci sono ancora giovani per i quali la fede va sempre tenuta in primo piano. Si vogliono così infondere un nuovo soffio vitale, un maggiore respiro e una fruibilità più ampia al preziosissimo messaggio di vita che ci ha lasciato Claudio: un messaggio di amore verso Dio.

Davide De Boni

 



IL Diario di Claudio..
E' qualcosa di soprannaturale..
Un pezzo di Cielo sceso sulla terra per dilatare gli spazi del nostro respiro. E' qualcosa di originale, di non scontato, di sconosciuto. Acqua fresca di sorgente che non ha perso l'energia e la freschezza. Si resta incantati e non ci si stanca di leggere perché risponde alla nostra arsura spirituale.
E' un angolo di Paradiso che ci si rivela. Bisognerebbe conoscere le sorgenti che hanno alimentato questo Angelo. E poi dicono che non esistono gli Angeli!..
Di fronte alla tanta freschezza ci si sente stantii e vecchi di millenni. Il problema è nostro: come e dove rifornirci di freschezza inesauribile e inossidabile?.. Perché ci siamo arrugginiti così tanto?
Ma allora se la fede produce una tale freschezza..noi abbiamo fede?
Don Carmelo


 

ERA NOSTRO DESIDERIO COMUNICARVI CHE ABBIAMO RICEVUTO E LETTO IL LIBRETTO " IL DIARIO DI CLAUDIO". MANO A MANO CHE SI ANDAVA AVANTI SI APRIVA UNA CONSAPEVOLEZZA DI QUANTA FEDE E AMORE PER DIO AVESSE CLAUDIO.
E QUANTO CI HA INSEGNATO ; CON PAROLE SEMPLICI E SINCERE , DIALOGAVA CON DIO E CON I SANTI.
DOVREMMO TUTTI , SE NON FERMARCI , ALMENO RALLENTARE UN PO' E IMPARARE A VEDERE LA MANO DI DIO IN TUTTO CIO' CHE CI ACCADE NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI. E IMPARARE A CONFIDARE SEMPRE IN GESU' E NEI SANTI.
IL PIU' DELLE VOLTE L'HO LETTO CON IL GROPPO IN GOLA PER L'EMOZIONE E MI VENIVA DI PENSARE , MA STO' RAGAZZO...............! CHISSA'!
RINGRAZIAMENTO DOVEROSO VA' AI GENITORI PER AVER DATO A TUTTI LA POSSIBILITA' DI LEGGERE " IL DIARIO DI CLAUDIO ".
CI AVETE DATO UNA GRANDE GRAZIA .
MAURO e ANTONIA
TENCAROLA (PD)


 

Alla cortese  attenzione  di

Radio Oreb e dei coniugi Contarin

E’ con profonda commozione che ho letto  il volume che tanto amabilmente mi è stato inviato  sul caro  Claudio. Scorgendo il  diario di Claudio ho potuto ammirare la profondità che caratterizzano  le sue  meditazione,  che indubbiamente  sono segno di una grande vita interiore vissuta in unione con Dio.

Claudio era destinato al Cielo presto, la Madonna lo reclamava! Mi colpisce  come anche pensando al gioco del pallone Claudio si raccomandasse al Signore dicendogli: “Aiutami a far giocare la palla con il cuore”. Che dire? Quando oggi anche lo sport diventa per molti motivo di caduta, vedere con quale limpidezza e semplicità Claudio chiede a  Dio di giocare secondo la sua volontà mi colpisce molto.   Claudio scrive “aiutami in ogni cosa che faccio a vedere il volto di Gesù, così davvero colorerò la mia vita. Così davvero sarò felice!”. Sembra veramente un trattato di alta mistica. Claudio è un vero SAGGIO dei nostri tempi. Lo definirei un   profeta che Dio ci ha inviato per richiamare i giovani e gli adulti all’essenzialità D’altra parte  è sempre vero che il Signore   rivela ai piccoli le sue meraviglie e le nasconde ai superbi. Oggi come mai sempre più sembra dilagare tra gli uomini un  delirio di onnipotenza, a cui sfugge il senso della propria esistenza, e Claudio, con la sua semplicità, sembra richiamarci alle piccole cose della vita, che sono poi quelle che più contano.. La storia di Claudio mi sembra un po’ quella del “Piccolo Principe” di Saint Exupery, quando dice: "Non si vede bene che col cuore, l'essenziale è invisibile agli occhi".  Claudio è riuscito a vedere le cose con gli occhi dell’amore, cosa che ormai in pochi sono più capaci   di fare.  Preghiamo Dio di  aiutare tutti i giovani ad imitare la semplicità e la fede di Claudio, che vedo molto somigliante a  Santa Teresina di Gesù. I genitori di Claudio debbono essere felici di avere avuto un figlio tanto speciale che ora canta felice in Cielo le   lodi del Signore e prega per tutti i giovani che hanno smarrito la propria via.

Ancora ringrazio per il graditissimo Diario

In unione di Preghiera

Antonia Acutis

 
For a professional business hosting we highly recommend hostgator review or cloud hosting
Associazione Oreb Via Albereria, 28 - 36050 LISIERA (VI) 0444 356065  - fax 0444 356448 P.IVA 02743220242 C.F. 95011190246

Copyright © 2011 Radio Oreb . Tutti i diritti riservati.

Joomla Templates designed by Joomla Hosting